lunedì 27 ottobre 2008

odio

Odio. Odio Misano Adriatico. Odio Mirabilandia. Odio Acquafan e tutta la riviera adriatica. Le odio da quando ero bambina. Così a pelle. Ora ho un buon motivo per odiare tutto ciò che si affaccia sul mare, da Trieste in giu', come dice la Carrà. Odio inoltre le vacanze, quelle degli altri. Odio le loro partenze intelligenti, i loro modi altoborghesi, le loro viacard, le loro auto cariche di valigie. Odio gli amori estivi. Quelli poi li odio piu' di ogni altra cosa sulla faccia della terra. Odio le prenotazioni, gli imbarchi, i check-in, i bagagli, le provviste per le ferie, i vestiti per le ferie, le scarpe per le ferie, le borse per le ferie, il caro benzina per le ferie, la coda alla posta per ritirare i soldi per le ferie. Odio il caldo e l'afa. Odio le creme abbronzanti e le scottature. Odio la prova costume. Odio le ascelle a prova di top e i depilè a prova di gonna. Odio il problema parcheggi nelle zone di mare. Anzi odio le zone di mare, a 200 mt. dalla costa. Odio tutto ciò che non mi divertirà mai, causa status sociale acquisito. Odio Ibiza e Formentera. Odio il gossip da ombrellone. Odio la città svuotata. Odio il 15 agosto con lo scarto di 10 giorni prima e 10 giorni dopo. Odio la crisi da ritorno dalle ferie. Odio le ferie. Forse tra poco mi odierò da solo.

Amo Avellino, la montagna, il fresco del tramonto tra le cime, la sera in centro, le cene mastodontiche, il vino buono. Amo i sentieri e i ruscelli. Amo l'amaca tra gli alberi.

statemiasentire

0 commenti:

Posta un commento

Template by:
Free Blog Templates