domenica 30 novembre 2008

Ridateci il nostro Natale

Non e' questo il mio Natale vorrei che qualcuno me lo riportasse il MIO era fatto di poche cose, cose VERE cose che quasi non esistono piu' . Senza troppi fronzoli e paillettes un Natale fatto di auguri di baci di sguardi sinceri di cose povere ma vere .Se veramente esiste un babbo Natale da qualche parte del mondo vorrei che ascoltasse questa mia implorazione....mia e forse di tanti altri come me.Riportaci il nostro Nataleeeeeeeee

sabato 29 novembre 2008

Tempo io t' amo

VORREI FERMARE IL TEMPO ,CONTEMPLARLO .
ACCAREZZARLO .
STRINGERLO A ME.
CUSTODIRLO GELOSAMENTE COME UN INNAMORATO .
TRASCORRERE INSIEME TUTTO IL TEMPO CHE HO PERSO SENZA ACCORGERMENE.
VORREI GRIDARE AL VENTO CHE L'AMO E CHE , SE L'HO PERDUTO E' PERCHE' NON L' APPREZZAVO

Che noia che barba

Stasera come al solito non c'e' nulla di decente in televisione a parteMaria de Filippi che se potessi le regalerei una vacanza perenne sull'Himalaya. A volte stanchi dopo una giornata trascorsa a lavorare vorresti rilassarti guardando un po' di tv decente. Ma gli unici programmi in EUROVISIONE sono : c'e' posta per te , c'e' posta per te , c'e' posta per te . Un po' di rispetto e che diamine non a tutti possono piacere questi programmi soap poperisti ,strappalacrime e cul....tural fisic .Ma purtroppo per vedere un programma decente devi tirare all'alba .Un consiglio per chi gestisce la distribuzione dei programmi? Un po' di fantasia che a voi non dovrebbe mancare altrimenti vaffanciullo....anche alla tv. !!!!

venerdì 28 novembre 2008

Pensiero

Non e' possibile che ci siano cosi' tanti coglioni....


Percio' alle prossime elezioni cerchiamo di tenere presente quanto ha detto il Presidente.........a buon intenditor poche parole.

lunedì 24 novembre 2008

ASCOLTATE QUESTO VIDEO E POI SE VOLETE LASCIATE UN COMMENTO

venerdì 21 novembre 2008

Quanto si avvicinano i pensonati di ieri a quelli di oggi

giovedì 20 novembre 2008

SUSAMIELL ' E I SUOI SEGUAGI

Non saprei cosa dirvi riguardo questo nome curioso assai... tral'altro: e' una espressione partenopea utilizzata quando si vuole indicare una persona pesante con un carattere non troppo tenero , gnummuso (come il piombo).So soltanto che vorrei conoscere chi l'ha mis stu' nomm(chi l'ha chiamato cosi'') ... mah! scherzi e curiosita' a parte, vi spiego in poche parole di cosa si tratta :è ' un dolce tipico napoletano parente stretto del rococo', a forma di esse o, come si suol dire nel nostro dialetto SSS. Non capisco cosa provino i suoi fans per elogiarlo in questa maniera( non e' poi cosi' bello) ed e' per questo che si fruscia(si da' delle arie) nelle vetrine di Natale pavoneggiandosi al fianco dei miei adorati struffoli . Beh..... de gustibus ....se non fosse che lo apparano (aggiustano) le mandorle n'coppa (messe sopra) ... Resta pero' il fatto che se non c'e sulla tavola a Natale qualcuno accapace nun magna(e' capace di non mangiare). Percio' cari amici forestieri del nord se vi trovate per caso dalle nostre parti cioe' a Napoli ricite(dite) che vi piacciono i susamielli senno'(altrimenti ) pover avvuie' (poveri voi). Accettatelo come un consiglio.

CUMM (come) s fann (e questo l'avete capito)


250 g di farina,
100 g di zucchero,
150 g di mandorle sbucciate.
250 g di miele,
150 gr. di semi di sesamo,
Cannella un pizzico,
Pepe decorticato macinato un pizzico,
Un pizzico di noce moscata.

Preparazione:
Impastare sulla spianatoia tutti gli ingredienti escluso il miele aiutandosi con mezzo bicchiere d’acqua tiepida.
A parte bollire il miele e mescolarlo all'impasto immediatamente con un mestolo di legno; quando si sarà un po' raffreddato impastare e lavorare con le mani il piú rapidamente possibile. Appena il tutto è amalgamato formare dei bastoncini doppi circa 2 cm. e di 12 cm. di lunghezza. Con i bastoncini ottenuti formare delle "S"maiuscole , poggiarle in una teglia larga unta precedentemente con un po’ d’olio o sugna e su ognuno di essi passare le dita bagnate nell'acqua, cospargendovi i semi di sesamo e pressando un poco con il palmo della mano per fare attaccare i semi sui singoli dolcetti; scuotere la teglia per far cadere i semi in eccesso;
Infornare in un forno preriscaldato e tenuto a 180° e sfornare appena i dolcetti saranno cresciuti ed avranno assunto un colore marrone chiaro. Lasciare raffreddare e servire.

martedì 18 novembre 2008

CAMPANELLINO E LA SPIAGGIA MAGICA

Grazie per avere visitato il mio blog siete piu' di 1000

deadiana

domenica 16 novembre 2008

Polpettone al latte

  1. 500 gr carne di vitello
  2. 400 gr pane raffermo
  3. 350 ml latte
  4. sale e pepe q.b
  5. 2 salsicce
  6. 50 gr burro e olio
  7. 8 carote
  8. 350 gr funghi porcini
  9. parmiggiano e pinoli q.b.
Procedimento
Mettere in una ciotola il pane raffermo con il latte , aggiungere l'olio, il burro, il sale ed il pepe .
Aggiungere la carne , togliere le salsicce dal budello e amalgamare con le mani tutto piu' volte.
Pulire le carote tagliarle a fettine sottili e aggiungere i funghi porcini affettati.
Riscaldare il forno a 180 gradi
Formare il polpettone al centro della teglia, e disporre le carote e i funghi attorno
A piacere possono essere aggiunte anche delle cipolline novelle affettate
Cuocere per 45 minuti e servire caldo e....bon appetit

venerdì 14 novembre 2008

CONTRATTI BACH "TOCCATA E FUGA"


Cara Paneola:
Alla larga dagli agenti di vendita
invito i lettori di questo blog a divulgare questa notizia.Non lasciatevi incantare da questi venditori porta a porta di contratti "toccata e fuga" alla Bach come direbbe un mio amico .

Infatti questi emeriti signori dopo avere fatto firmare il contratto con la ditta o l'ente per il quale lavorano in molti casi fanno perdere le loro tracce ed e' impossibile rivolgersi a loro per chiarimenti o lamentele .I recapiti da loro lasciati risultano spesso fittizi o inesistenti : per di piu' , capita che non siano per niente preparati sul servizio che cercano di vendere .Senza avere neanche un minimo scrupolo , nemmeno se dinnanzi a loro c'e' un anziano o qualcuno che non potra' risolvere poi il danno da loro creato.Purtroppo , basta una firma e via. Questo perche' guadagnano pochi euro per ogni contratto che vendono , e quindi cercano in tutti i modi di far firmare anche se sconvenienti per il cliente. Il cliente da parte sua non riuscira' mai a capire il danno che sta subendo poiche' i contratti di questo tipo sono spesso incomprensibili ,soprattutto , come dicevo ,se si tratta di persone anziane. Loro sono soddisfatti cosi' . Avranno pure le loro ragioni , poiche' sono i loro datori di lavoro a costringerli a questo tipo di comportamento : un consulente di vendita che non rende risulta inutile alla ditta e quindi viene mandato via .
Voglio per questo racoontarvi un episodio accaduto a persone di famiglia -Circa un anno fa un'amica si fece abbindolare da uno di questi venditori di contratti "Bach " per quanto riguarda la fornitura di energia elettrica .Passando cosi' da ENEL distibuzione ad ENEL energia . Non solo tutto quanto le avevano raccontato per farle firmare il cotratto non corrispondeva a verita', mail bello e' sopraggiunto quando questi amici che gestiscono un bar pasticceria da almeno 50anni , martedi ' scorso si sono ritrovati senza energia elettrica nel locale -Dopo centinaia di telefonate fatte ai vari numeri verdi ,tutti senza un interlocutore" vero "dall'altra parte , ma solo voci metalliche che facevano riferimenti ad altri numeri , si sono rivolti al CODACONS .Solo l'avvocato e' riuscito a parlare con un umano che a sua volta ha fatto sapere che c'era una bolletta insoluta a causa della quale avevano ritenuto opportuno blccare l'energia dal locale .
Ma alla mia amica era da tempo che non le arrivavano bollette Lei si era gia' messa in movimento per risolvere questo primo problema , ma si era scontrata con l'assenza di un interlocutore . Solo numeri verdi , solo dischi che parlavano a vuoto,che indicavano altri numeri ,che davano procedure che un semplice utente non ha la possibilita' e le conoscenze per seguire . A tutt'oggi 14/11/2008 la situazione non e' cambiata : Non c'e' corrente ed i danni sono ingenti .

Lascio a voi immaginare .
vi ringrazio per l'attenzione e...mi raccomando divulgate gente divulgate.

giovedì 13 novembre 2008

BABBO NATALE E BERLUSCONI DA RIDERE

Berlusconi in groppa al suo cavallo PierFuria sta aspettando il verde per attraversare la strada, quando una bambina su una bicicletta nuova di zecca si ferma accanto a lui.
- Bella bici - dice il Premier - Te l'ha portata Babbo Natale?
- Certo che me l'ha regalata lui - risponde la bimba.

Dopo aver scrutato la bicicletta, il presidente del consiglio consegna nella mani della piccina una multa da 5 euro.
-La prossima volta -le dice- dì a Babbo Natale di mettere sulla bicicletta una luceposteriore.

La bambina, per nulla intimorita, lo guarda e gli dice:
- Bel cavallo, signore. Gliel'ha portato Babbo Natale?
-Certo che me lo ha portato lui - risponde Silvio con aria stupita e divertita.
- Allora - continua la bambina - la prossima volta dica a Babbo Natale che i coglioni vanno sotto il cavallo, non sopra!!!

martedì 11 novembre 2008

PROFUMI E BALOCCHI

IL PROFUMO E' VITA
E LA VITA DEVE ESSERE PROFUMATA

CARI AMICI "BLOGGHERISTI": voi subito, direte ma non si scrive bloggheristi ....noi siamo bloggeristi ebbene lo so . Ma , per me suona bene cosi'. (licenza blogghetica).

  • Volevo segnalare con poche righe una profumeria che si trova a Torre dei Greci e che io stessa prediligo per i miei acqusti . E ' una delle poche a distinguersi: per la professionalita' e cortesia. E' gestita da anni dalla stessa proprietaria una donna di classe che col suo carisma e' riuscita a rendere questo posto unico.. Magico . Appena si entra le narici , si lasciano pian piano inebriare da queste calde e colorate note di molteplici essenze, che inspirandole lentamente fanno sognare ad occhi aperti " profumandoci la vita", come direbbe uno dei piu' grandi profumieri del mondo LORENZO VILLORESI Anche se a volte potrebbe sembrare un vezzo una spirsichella (una piccola voglia) ebbene non credo sia cosi' . Il profumo e' una parte di noi , una cosa del tutto personale l'opposto della massificazione. I profumi riescono a volte a farci ricordare e, rievocare cose che non avremmo mai piu' immaginato, ricordi ancestrali, da rivivere con la fantasia, e ........con la stessa riportarli in vita

lunedì 10 novembre 2008

Coniglio all'agrodolce


INGREDIENTI

Un coniglio di media taglia
Salvia: 4 o 5 foglioline
sale :q.b
olio
pinoli:50 gr
burro:50gr
mele:3 mele annurche
brandy:300ml
aglio:1 spicchio
cipolla:3 cipolline bianche.
PROCEDIMENTO:
tagliare il coniglio a pezzi e asciugarlo.
preparare una padella col bordo non troppo alta ,tagliare le cipolle a fette sottili, schiacciare l'aglio.Rosolare il coniglio nell'olio caldo e la salvia quando questi e' ben rosolato sfumarlo col brandy , a fiamma alta. Alzare dall'olio il coniglio e far imbiodire la cipolla con l'aglio facendo in modo che questi non brucino .Immeggervi poi il coniglio aggiungere i pinoli e girare il tutto aggiungendo alla fine le mele affettate precedentemente e il burro.Finire di cuocere lentamente il tutto e .....buon appetito
tempo di preparazione:circa 1h e mezza
calorie : 320 a porzione
difficolta':media.


L'ospite inquietante

Vi invito a leggere questo libro...


venerdì 7 novembre 2008

In onda solo ottimismo

Televisione


In onda solo ottimismo - Berlusconi sbotta: la Rai non fa che aumentare l'ansia degli italiani. «Basta diffondere panico, ora intervengo»
Notizia del 30 ottobre 2008 - 14:30

In onda solo ottimismo

Berlusconi sbotta: la Rai non fa che aumentare l'ansia degli italiani. «Basta diffondere panico, ora intervengo»

La Borsa crolla? Le famiglie non arrivano a fine mese? L'inverno sarà freddo e rigido dal Nord al Sud? Tutto potrebbe cambiare: Berlusconi ha deciso di risolvere la situazione personalmente. Tutti staranno meglio tranne l'informazione, per la quale si prevedono tempi ancora più bui. «Farò in modo che la tv pubblica e quella privata non siano ansiogene. La tv pubblica non può essere il punto principale di pessimismo. Basta diffondere panico, ora intervengo». Cribio.

Aveva ragione Enzo Biagi, quando scrisse: «Avesse un po' di tette, avrebbe fatto anche l'annunciatrice». «I mass media diffondono pessimismo sull'attuale crisi finanziaria che investe i nostri mercati» ha detto ieri il presidente del Consiglio a Confcommercio, «Bisogna tenere i nervi saldi ed essere tranquilli. Io invece, sono ottimista come sempre». E ancora «Io continuo a diffondere serenità ma, ogni volta che accendo la televisione, mi accorgo che non lo fanno i nostri politici, i nostri economisti, i nostri giornalisti».

Accontentiamolo riportando un suo messaggio: «Andate tutti in vacanza in Kazakhstan: lì c'è un signore che è mio amico, non a caso ha il 91% dei voti e ha fatto cose straordinarie». Il signore in questione si chiama Noursoultan Nazarbayev ed è presidente da 18 anni, rieletto l'ultima volta per l'appunto con il 91% dei consensi. Roba da far venire ancora più ansia che a sentire, nello stesso giorno, il suo ministro dell'Economia dire: «La crisi in atto è globale. Che si tratti di recessione è una formula ottimistica ed eufemistica».

Forte dell'idea secondo cui il pessimismo finisce con l'alimentarsi come nelle profezie che si autoavverano ce la mette tutta, alternando serio e faceto, a infondere un po' di buonumore agli astanti del commercio. Ci attendono discorsi settimanali alla radio come negli Usa e annunci a reti unificate, magari con la calza sulla telecamera a rendere tutto un po' più soft? Chissà. Di sicuro ora si spiegano l'ultima canzone C'è amore, la nottata in discoteca, la comparsata al Bagaglino.

È appena tornato dalla Cina e si sente ispirato: «Lì ho visitato una diga a forma di fiore da cui mettendo una mano sul pulsante si illumina la città. Ho pensato di fare lo stesso in Sardegna...». Adesso si sta scherzando ovviamente. Che si può fare di concreto? Contro il caro-prezzi esorta «Se ci potrà essere, da parte vostra, un'inizitiva tipo il caffè o il cappuccino amico oppure il tramezzino amico con un certo prezzo fisso, questo può aiutare anche psicologicamente». Bella, anche questa. Perché era una battuta vero? (Libero News)

domenica 2 novembre 2008

Il giorno del rifiuto Roberto Fico

sabato 1 novembre 2008

LA TELEVISIONE NELLE NOSTRE CASE COSA NE PENSATE?

Sento parlare d'amore ma, quasi sempre non e' quello che intendo io. l'Amore quello vero quello per le piccole cose, l'Amore verso la natura,verso tutte quelle cose semplici che lasciano un messaggio un segno affinche', col tempo esse possano essere ricordate. Penso che una delle cause principali di questo e' soprattutto la televisione questa scatola nera che ci rende ciechi (non tutti fortunatamente) Diminuisce la nostra capacita' di pensare , da' un effetto ottundente , e basta guardare questi ragazzi che sembrano drogati ,affascinati da questa realta' artificiale che non ha nulla a che vedere con quella vera quella che si vive tutti i giorni Quest'aggeggio che , ci fa perdere la conoscenza delle cose.La forte liberta' di spirito e ,cosa ancora piu' grave prende gran parte del nostro tempo prezioso .

Il tempo

Odio il tempo che passa perche' non lascia il tempo per poterlo vivere come vorrei

Template by:
Free Blog Templates